Attività di audit nelle infrastrutture del mercato finanziario

Con l’entrata in vigore della LInFi dal 1° gennaio 2016 e delle correlate autorizzazioni, sia nuove che rinnovate, ai fini delle attività di audit degli istituti in questione è stata creata una prassi uniforme e integrata nel sistema di audit finora adottato dalla FINMA. Per quanto concerne l’audit ai sensi del diritto di vigilanza, le società di revisione rivestono un ruolo di centrale importanza in veste di braccio operativo della FINMA.

In linea di principio la vigilanza sulle infrastrutture del mercato finanziario sono di competenza della FINMA. La Legge sull’infrastruttura finanziaria (LInFi) prevede tuttavia che le infrastrutture del mercato finanziario di rilevanza sistemica siano inoltre soggette alla sorveglianza della Banca nazionale svizzera (BNS). Al fine di evitare sovrapposizioni nella prassi di vigilanza, la FINMA e la BNS hanno regolamentato le rispettive competenze. Da un lato le due autorità attuano uno scambio costante di informazioni, dall’altro lato le società di audit sono tenute a consegnare contemporaneamente sia alla BNS che alla FINMA documenti di rilevanza essenziale (analisi del rischio, strategia di audit e rendicontazione). Entrambe le autorità dispongono quindi di informazioni equivalenti ai fini di un’adeguata attività di vigilanza e sorveglianza.

Analisi del rischio e strategia di audit

Al più tardi quattro mesi dopo la chiusura annuale, le società di audit effettuano una valutazione completa e indipendente della situazione del rischio per gli assoggettati alla vigilanza e trasmettono tali elementi alla FINMA mediante un modulo standard. Per le infrastrutture del mercato finanziario di rilevanza sistemica viene inoltre tenuta in considerazione anche la BNS. L’analisi del rischio copre tutti gli ambiti di verifica e persegue l’obiettivo di determinare il rischio netto sulla base di una combinazione dei diversi fattori di rischio. Essa costituisce pertanto la base per la messa a punto della strategia di audit. Quest’ultima determina a sua volta l’ampiezza di audit e la periodicità con cui vanno sottoposti ad audit i vari ambiti di verifica presso l’assoggettato.

La LInFi prevede diverse tipologie di autorizzazione (piazze di negoziazione, controparti centrali, enti di custodia centrali, registri delle transazioni e sistemi di pagamento). Affinché per ogni singola tipologia di autorizzazione non debba essere allestito un allegato separato, sia nell’analisi del rischio che nella strategia di audit è possibile selezionare il tipo di autorizzazione corrispondente. In questo modo vengono visualizzati soltanto i campi e gli ambiti di audit rilevanti per la rispettiva tipologia. Numerosi campi e ambiti di audit trovano applicazione per più tipologie di autorizzazione. Per le infrastrutture del mercato finanziario di rilevanza sistemica, la redazione di entrambi i moduli standard è stata effettuata di concerto tra la FINMA e la BNS.

Rendicontazione

Nel rapporto standardizzato sull’audit ai sensi del diritto di vigilanza per le infrastrutture del mercato finanziario, le società di revisione comunicano i risultati dell’audit alla FINMA e, per quanto concerne le infrastrutture del mercato finanziario di rilevanza sistemica, anche alla BNS. Il rapporto contiene da un lato indicazioni sull’andamento dell’audit, una dichiarazione di indipendenza della società di audit nonché ulteriori informazioni sull’evoluzione dell’attività operativa e sull’organizzazione dell’istituto in questione; dall’altro lato, nel rapporto sono presenti prese di posizione della società di audit su ogni singolo campo di verifica. Il rapporto viene completato da commenti approfonditi su tutte le irregolarità constatate o sulle raccomandazioni di miglioramento.

Incaricato della verifica

In circostanze particolari, la FINMA può designare un incaricato della verifica. Per tale ruolo entrano in questione le società di audit o terzi indipendenti abilitati che dispongono di un adeguato livello di esperienza e di conoscenze tecnico-specialistiche.

Documenti

2013/03 Circolare-FINMA Attività di audit (06.12.2012)

Ultima modifica: 18.11.2016 Dimensioni: 0,28  MB
Aggiungere ai favoriti

Allegati alla Circolare «Attività di audit»

2013/03 FINMA-Rundschreiben – Anhang 16

Risikoanalyse Finanzmarkinfrastrukturen

Ultima modifica: 20.02.2017 Dimensioni: 0,08  MB
Aggiungere ai favoriti
2013/03 FINMA-Rundschreiben – Anhang 17

Darstellung der Prüfstrategie Finanzmarkinfrastrukturen

Ultima modifica: 20.02.2017 Dimensioni: 0,17  MB
Aggiungere ai favoriti

Guide pratiche alla circolare «Attività di audit»

Wegleitung

Für Prüfgesellschaften von Finanzmarktinfrastrukturen

Ultima modifica: 20.02.2017 Dimensioni: 0,31  MB
  • Lingua/e:
  • DE
Aggiungere ai favoriti
Musterbericht zur aufsichtsrechtlichen Prüfung für Finanzmarktinfrastrukturen

Ab 2018 anwendbar (aufsichtsrechtliche Berichterstattungen für Prüfperioden beginnend am 1. Januar 2017 oder später)

Ultima modifica: 20.09.2017 Dimensioni: 0,23  MB
Aggiungere ai favoriti

Cambio di società di audit

Prestazioni di servizio delle società di audit abilitate

Ultima modifica: 14.01.2015 Dimensioni: 0,41  MB
Aggiungere ai favoriti