Enforcement presso i titolari di un’autorizzazione 

La FINMA sorveglia in modo costante il rispetto delle leggi sui mercati finanziari da parte dei titolari di un’autorizzazione. Se sussistono indizi di violazioni, la FINMA effettua degli accertamenti e adotta le misure necessarie tese a ripristinare la situazione conforme, se necessario nel quadro di un procedimento di enforcement.

La FINMA sorveglia in maniera costante il rispetto delle leggi sui mercati finanziari da parte degli istituti autorizzati, come banche e commercianti di valori mobiliari, imprese di assicurazione, direzioni di fondi, gestori patrimoniali ai sensi della Legge sugli investimenti collettivi (asset manager) o degli intermediari finanziari direttamente sottoposti (IFSD) ai sensi della Legge sul riciclaggio di denaro. Se la FINMA constata violazioni della legge o irregolarità, adotta i provvedimenti necessari. All’occorrenza ciò avviene nel quadro di un procedimento di enforcement mediante il quale l’applicazione del diritto prudenziale può avvenire in maniera coercitiva. I procedimenti di enforcement servono a constatare in maniera vincolante la fattispecie rilevante e, su tale base, a ordinare nei confronti del titolare di un’autorizzazione e/o dei relativi proprietari e collaboratori i provvedimenti necessari per il ripristino della situazione conforme.