Vigilanza nel settore assicurativo

Nell’esercizio della sua funzione di vigilanza sulle imprese di assicurazione, la FINMA adotta un approccio basato sui principi e sul rischio. Quanto maggiore è il potenziale di rischio di un’impresa di assicurazione, tanto più approfondita sarà l’attività di vigilanza.

La FINMA classifica tutti gli assoggettati in cinque categorie di vigilanza. Grazie a questa categorizzazione essa garantisce una vigilanza differenziata ed un impiego efficiente delle sue risorse.

Strumenti

In funzione della categoria di appartenenza, le imprese di assicurazione sono assoggettate a una vigilanza più o meno intensa. Gli strumenti di vigilanza, alcuni dei quali conosciuti da tempo e comprovati, completati di recente con strumenti impostati dinamicamente e in modo funzionale al processo, possono essere suddivisi in:

Gruppi e conglomerati

 Per quanto concerne i gruppi e i conglomerati assicurativi assoggettati, la FINMA esercita, a complemento della sorveglianza sulle singole imprese, una distinta sorveglianza di gruppi.

Rapporto di gestione e rapporto di sorveglianza

Le imprese di assicurazione allestiscono, per il 31 dicembre di ogni anno, un rapporto di gestione e, inoltre, sottopongono all'attenzione della FINMA un rapporto di sorveglianza. Nel suo Rapporto sul mercato assicurativo la FINMA fornisce una panoramica annuale del settore. Esso contiene informazioni generali sul mercato delle assicurazioni in Svizzera, nonché dati complessivi del settore su bilancio e conto economico.

Succursali di imprese di assicurazione estere

Le succursali di imprese di assicurazione estere sono assoggettate alla vigilanza della FINMA. Esse sono tenute ad allestire un conto annuale secondo la legislazione svizzera e a presentare un rapporto di gestione e un rapporto di sorveglianza.