Riconoscimento delle agenzie di rating

La normativa sui mercati finanziari stabilisce che gli istituti sottoposti a vigilanza possono utilizzare le valutazioni del merito creditizio formulate dalle agenzie di rating a fini prudenziali. Allo scopo di garantire un livello qualitativo minimo delle informazioni sui rischi di credito (rating), la FINMA effettua una procedura di riconoscimento delle agenzie di rating.
Le valutazioni sul merito creditizio (solvibilità) espresse dalle agenzie di rating in relazione a creditori ed emittenti, nonché ai relativi strumenti di credito, forniscono informazioni importanti che vengono utilizzate sia dagli operatori del mercato finanziario, sia dall'Autorità di vigilanza. 

Rating utilizzati a fini prudenziali

Gli istituti sottoposti alla vigilanza della FINMA possono utilizzare i rating per determinate finalità prudenziali. In alcuni ambiti, come per esempio nel calcolo dei fondi propri delle banche, è possibile utilizzare esclusivamente i rating di agenzie che sono state previamente riconosciute dalla FINMA. Le condizioni per il riconoscimento sono precisate nella Circolare FINMA 2012/1 «Agenzie di rating del credito». Le agenzie riconosciute devono fornire rating rispondenti ad alcuni requisiti qualitativi minimi per il loro impiego nell'ambito della vigilanza. In ogni caso la FINMA non garantisce la correttezza e l’affidabilità dei rating. 

Standard internazionali

Le condizioni per il riconoscimento delle agenzie di rating si basano sugli standard definiti dall'organizzazione internazionale delle autorità di controllo dei mercati finanziari (IOSCO) e dal Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria (BCBS). Tali standard definiscono i requisiti in materia di oggettività, indipendenza, trasparenza, pubblicità, adeguatezza delle risorse e credibilità delle agenzie di rating e delle valutazioni da loro espresse. 

Nessuna sorveglianza da parte della FINMA

La FINMA non esercita alcuna forma di vigilanza sulle agenzie di rating, tuttavia può verificare in qualsiasi momento la sussistenza delle condizioni per il riconoscimento, procedendo a una revoca temporanea o permanente nel caso in cui vengano constatate delle carenze.
2012/01 Circolare-FINMA Agenzie di rating del credito (29.06.2011)

Riconoscimento degli istituti di valutazione del merito creditizio (agenzie di rating del credito)

Ultima modifica: 24.10.2014 Dimensioni: 0,18  MB
Aggiungere ai favoriti