Il braccio operativo della FINMA

Nell'ambito dell'attività di vigilanza della FINMA, le società di audit rivestono un ruolo importante. Esse operano principalmente nel quadro dell'audit prudenziale e agiscono come braccio operativo della FINMA in base alle disposizioni che essa impartisce.

Compito principale della FINMA è esercitare la vigilanza allo scopo di proteggere i clienti dei mercati finanziari nonché tutelare la funzionalità della piazza finanziaria. Oltre all'attività di vigilanza diretta della FINMA, nell'ambito dell'audit prudenziale le società di audit forniscono un contributo importante per l'adempimento di questo compito. Agiscono come braccio operativo della FINMA e svolgono la loro funzione nell'interesse della vigilanza sui mercati finanziari. Ciò presuppone che le società di audit svolgano la loro funzione con coerenza. 

Audit prudenziale

Nell'ambito dell'audit viene valutato se le disposizioni prudenziali vengono rispettate e se potranno essere rispettate anche nel medio termine. Le società di audit svolgono questa verifica su incarico degli assoggettati alla vigilanza e secondo le disposizioni della FINMA.

L'audit comprende sostanzialmente gli elementi audit di base e audit supplementare:

  • nell'ambito dell'audit di base viene svolta la consueta verifica dei requisiti prudenziali fondamentali di tutti gli assoggettati di un ambito di vigilanza oppure di una cerchia chiaramente definita di assoggettati alla vigilanza. Per ciascun ambito di vigilanza, la FINMA stabilisce una strategia di audit standard minima.

  • Nell'ambito degli audit supplementari vengono verificati determinati ambiti di verifica in funzione del modello operativo o della situazione di rischio di un assoggettato alla vigilanza.

Come base per gli audit prudenziali, per ogni istituto assoggettato alla vigilanza la società di audit presenta generalmente alla FINMA un'analisi annuale dei rischi. Nell'ambito dell'analisi dei rischi, la FINMA si aspetta dalle società di audit una valutazione lungimirante della situazione di rischio dell'assoggettato alla vigilanza sottoposto a verifica. Tale previsione può influire in misura determinante sugli ambiti, sulla periodicità e sull'ampiezza dell'audit.

Rendiconto

Il risultato dell'audit è un rapporto di audit standardizzato che la società di audit trasmette alla FINMA. Quest’ultima ha elaborato dei modelli vincolanti per la redazione di rendiconti efficaci ed eloquenti.

Verifiche in funzione del caso specifico

Laddove richiesto, per esempio se si rende necessaria la particolare consulenza di un esperto o se la FINMA necessita di un parere esterno riguardo a un determinato tema, l'Autorità di vigilanza affida a incaricati della FINMA il compito di svolgere audit integrativi e circostanziati per i quali viene stilato un rendiconto separato.