News

Notizia

Dismissione del LIBOR: la FINMA pubblica una comunicazione sulla vigilanza

L’autorità di sorveglianza britannica Financial Conduct Authority FCA ha comunicato la sua intenzione di non supportare ulteriormente il LIBOR come tasso d’interesse di riferimento presumibilmente a partire dal 2021. Pertanto, in tutto il mondo, come anche in Svizzera, attualmente si stanno mettendo a punto tassi di interesse alternativi. L’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA pubblica una comunicazione sulla vigilanza su questo tema per sensibilizzare sui rischi legati ad un’eventuale dismissione del LIBOR.

Per molti prodotti finanziari e contratti attualmente in essere sui mercati finanziari il LIBOR svolge il ruolo di tasso di interesse di riferimento. Un’eventuale dismissione del LIBOR a partire dal 2021 comporta pertanto, in determinate circostanze, vari rischi per gli assoggettati. Pubblicando una comunicazione sulla vigilanza in materia, la FINMA informa gli istituti assoggettati sulla valutazione di tali rischi. La FINMA ha individuato per gli assoggettati in particolare rischi giuridici, rischi di valutazione e rischi in merito al mantenimento della capacità operativa.


La FINMA raccomanda agli assoggettati di confrontarsi per tempo con le sfide correlate ad una potenziale dismissione del LIBOR. Nel quadro della sua attività di vigilanza, la FINMA affronterà il tema della gestione dei rischi corrispondenti.

Comunicazione FINMA sulla vigilanza 03/2018

Libor: rischi di una potenziale dismissione

Ultima modifica: 17.12.2018 Dimensioni: 0,21  MB
Aggiungere ai favoriti