Il Gruppo di azione finanziaria internazionale

In seno al Gruppo di azione finanziaria internazionale contro il riciclaggio di denaro, la FINMA è rappresentata nella delegazione sotto la guida della Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali. In tal modo può partecipare ai gruppi di lavoro dell’organizzazione e influire sullo sviluppo e sull’interpretazione degli standard internazionali per la lotta contro il riciclaggio di denaro, il finanziamento del terrorismo e la proliferazione delle armi di distruzione di massa. Tali standard preparano la strada al legislatore.
Il Gruppo di azione finanziaria internazionale contro il riciclaggio di denaro (GAFI) è un’organizzazione interstatale internazionale. Fondata dai membri del G8, conta oggi 37 aderenti, di cui 35 Stati indipendenti e due organismi regionali (Commissione europea e Consiglio di cooperazione del Golfo). La Segreteria dell’organizzazione si trova a Parigi, presso la sede dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Organisation for Economic Cooperation and Development [OCSE]).

Compiti del GAFI

Il compito principale del GAFI è redigere gli standard internazionali per la lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. Nel quadro di reciproche verifiche dei singoli paesi (mutual evaluation), esso controlla inoltre l’effettivo recepimento mediante provvedimenti di natura legislativa, normativa e operativa. Il GAFI si occupa inoltre di elaborare le direttive per l’implementazione degli standard e di redigere documenti di best practice, come pure delle questioni inerenti alla classificazione delle attività di riciclaggio di denaro.

Raccomandazioni per la lotta contro il riciclaggio di denaro

Il GAFI ha pubblicato 40 raccomandazioni per la lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo, redatte nel 1990 e sottoposte a revisione nel 1996, nel 2001, nel 2003 e nel 2012. La Banca mondiale, il Fondo monetario internazionale e il Consiglio di sicurezza dell’ONU hanno riconosciuto tali raccomandazioni come standard internazionali, pur non essendo vincolanti dal punto di vista giuridico (soft law). A livello mondiale sono più di 180 i paesi che si sono impegnati ad adottare le raccomandazioni del GAFI. 

Il recepimento delle raccomandazioni del GAFI nel diritto nazionale è regolarmente oggetto di verifiche e valutazioni da parte dei periti internazionali. La legislazione e la regolamentazione svizzera nell’ambito della lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo sono ampiamente conformi alle raccomandazioni del GAFI.