News

Comunicato stampa

Autorizzazione nell’ambito della tecnofinanza e sandbox: adeguamento delle circolari FINMA

L’introduzione della nuova autorizzazione nell’ambito della tecnofinanza e la revisione delle disposizioni in materia di sandbox comportano la necessità di adeguare le circolari dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA. Le imprese che dispongono di un’autorizzazione nell’ambito della tecnofinanza beneficiano in particolare di un’estensione dell'audit più limitata.

Il Parlamento ha approvato la creazione di una nuova categoria di autorizzazione per le imprese fintech. Il Consiglio federale ha inoltre adeguato le disposizioni concernenti lo spazio esente da autorizzazione (sandbox). L’introduzione delle nuove disposizioni comporta la necessità di adeguare la prassi in materia di vigilanza della FINMA, la quale avvia pertanto un’indagine conoscitiva concernente le Circolari FINMA 08/3 «Depositi del pubblico presso istituti non bancari» e 13/3 «Attività di audit». L’indagine conoscitiva si concluderà il 15 maggio 2019. Le circolari sottoposte a revisione parziale entreranno in vigore nell’autunno 2019.

Autorizzazione nell’ambito della tecnofinanza: estensione dell'audit più limitata

Il legislatore ha introdotto, a partire dal 1° gennaio 2019, una nuova categoria di autorizzazione, la cosiddetta autorizzazione nell’ambito della tecnofinanza. La FINMA integra pertanto nella propria circolare sulle attività di audit i requisiti relativi alla verifica prudenziale delle imprese in possesso di questa nuova categoria di autorizzazione. I requisiti concernenti le imprese fintech si basano sulla collaudata attività di audit presso banche e commercianti di valori mobiliari, tuttavia agli istituti interessati si applicano un audit con un’estensione più limitata e un obbligo di rendiconto semplificato, ma focalizzato sui rischi particolari legati ai modelli operativi fintech.

Sandbox: possibilità di investire i depositi

Il Consiglio federale ha inoltre apportato degli adeguamenti alle disposizioni concernenti lo spazio esente da autorizzazione, cosiddetto sandbox, che entreranno in vigore il 1° aprile 2019. Nel perimetro dello spazio esente da autorizzazione sussiste così la possibilità di investire i depositi accettati fino al valore di soglia di un milione di franchi. Non è tuttavia consentito effettuare operazioni sulle differenze di interesse, che continuano a essere prerogativa delle banche. Adeguando la Circolare 08/3 «Depositi del pubblico presso istituti non bancari», la FINMA fissa la sua interpretazione del concetto di operazioni sulle differenze di interesse, aumentando così la certezza del diritto per le persone che in futuro intendono avvalersi della sandbox.

Contatto

Vinzenz Mathys, portavoce
Tel. (0)31 327 19 77
vinzenz.mathys@finma.ch


Comunicato stampa

Autorizzazione nell’ambito della tecnofinanza e sandbox: adeguamento delle circolari FINMA

Ultima modifica: 15.03.2019 Dimensioni: 0,36  MB
Aggiungere ai favoriti
Entwurf: Rundschreiben 08/3 "Publikumseinlagen bei Nichtbanken"

Teilrevision

Ultima modifica: 15.03.2019 Dimensioni: 0,14  MB
Aggiungere ai favoriti
Erläuterungsbericht

Teilrevision des Rundschreibens 2008/3 "Publikumseinlagen bei Nichtbanken"

Ultima modifica: 15.03.2019 Dimensioni: 0,28  MB
Aggiungere ai favoriti
Informazioni concernenti l’indagine conoscitiva

Revisione parziale della circolare 2008/3 «Depositi del pubblico presso istituti non bancari»

Ultima modifica: 15.03.2019 Dimensioni: 0,08  MB
Aggiungere ai favoriti
Punti chiave

Revisione parziale della circolare 2008/3 «Depositi del pubblico presso istituti non bancari»

Ultima modifica: 15.03.2019 Dimensioni: 0,18  MB
Aggiungere ai favoriti
Entwurf: Rundschreiben 2013/3 "Prüfwesen“

Teilrevision

Ultima modifica: 15.03.2019 Dimensioni: 0,57  MB
Aggiungere ai favoriti
Erläuterungsbericht

Teilrevision des Rundschreibens 2013/3 "Prüfwesen"

Ultima modifica: 15.03.2019 Dimensioni: 0,17  MB
Aggiungere ai favoriti
Informazioni concernenti l’indagine conoscitiva

Revisione parziale della circolare 2013/3 «Attività di audit»

Ultima modifica: 15.03.2019 Dimensioni: 0,08  MB
Aggiungere ai favoriti
Punti chiave

Revisione parziale della circolare 2013/3 «Attività di audit»

Ultima modifica: 15.03.2019 Dimensioni: 0,13  MB
Aggiungere ai favoriti