News

18 ottobre 2017
Comunicato stampa

Obbligo di notifica sui derivati: la FINMA proroga il periodo di transizione per determinate imprese al di fuori del settore finanziario

L’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA concede alle imprese esterne al settore finanziario attive con volumi esigui nel commercio di strumenti derivati più tempo per l’inizio dell’obbligo di notifica a un registro delle transazioni. Il rispettivo termine di transizione viene pertanto prorogato al 1° gennaio 2019.

La Legge sull’infrastruttura finanziaria (LInFi) prevede per le transazioni su strumenti derivati un obbligo di notifica a carico sostanzialmente di tutti gli operatori di mercato. Il Consiglio federale non ha adeguato questo aspetto in occasione della recente revisione dell’Ordinanza sull’infrastruttura finanziaria (OInFi). La FINMA è stata informata che le imprese attive al di fuori del settore finanziario hanno difficoltà operative nell’attuazione del loro obbligo di notifica degli strumenti derivati ai sensi della LInFi. Ciò riguarda in particolare le operazioni su derivati effettuate con controparti estere dalle cosiddette piccole controparti non finanziarie. Con la pubblicazione della Comunicazione sulla vigilanza FINMA 05/2017, per queste imprese svizzere non assoggettate alla sua vigilanza la FINMA estende ora la disposizione transitoria dal 1° aprile 2018 al 1° gennaio 2019. I soggetti in questione beneficiano così di un sufficiente margine di tempo per poter concludere i propri adeguamenti operativi prima dell’inizio dell’obbligo di notifica. La Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI) appoggia una proroga della scadenza. I termini transitori per le controparti finanziarie di grandi e piccole dimensioni, per le controparti non finanziarie di grandi dimensioni e per le controparti centrali non subiscono variazioni.

Ai sensi della LInFi, l’autorizzazione e il riconoscimento del registro delle transazioni hanno comportato per gli operatori di mercato svizzeri l’obbligo di notifica delle operazioni su strumenti derivati in tale registro. Con la Comunicazione sulla vigilanza 02/2017 «Legge sull’infrastruttura finanziaria: obblighi di comunicazione / repertori di dati sulle negoziazioni» del 3 aprile 2017, la FINMA ha fornito a suo tempo informazioni dettagliate a tale riguardo. Dal 1° ottobre 2017 determinati operatori di mercato svizzeri sono già tenuti all’osservanza dell’obbligo di notifica e nel corso dei prossimi mesi tale obbligo entrerà in vigore in modo scaglionato per ulteriori categorie di operatori.

Contatto

Vinzenz Mathys, portavoce
Tel. +41 (0)31 327 19 77
vinzenz.mathys@finma.ch

FINMA-Aufsichtsmitteilung 05/2017

Finanzmarktinfrastrukturgesetz: Meldung an ein Transaktionsregister / Erstreckung Übergangsfrist

Ultima modifica: 18.10.2017 Dimensioni: 0,21  MB
Aggiungere ai favoriti
Comunicato stampa

Obbligo di notifica sui derivati: la FINMA proroga il periodo di transizione per determinate imprese al di fuori del settore finanziario

Ultima modifica: 18.10.2017 Dimensioni: 0,24  MB
Aggiungere ai favoriti