News

13 novembre 2015
Comunicato stampa

L’UE riconosce l’equivalenza della vigilanza svizzera sulle controparti centrali

La Commissione europea riconosce la vigilanza svizzera sulle controparti centrali come equivalente alle disposizioni determinanti nell’Unione Europea. La decisione di equivalenza pubblicata in data odierna costituisce la base per un accesso transfrontaliero al mercato delle controparti centrali svizzere nell’Unione Europea.

Affinché una controparte centrale con sede in Svizzera possa offrire i propri servizi a livello transfrontaliero nell’Unione Europea (UE) deve ottenere l’autorizzazione dell’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA). Un requisito per l’esito positivo di tale omologazione è costituito dall’equivalenza dei sistemi di vigilanza. L’ESMA ha esaminato l’effettiva corrispondenza del sistema di vigilanza svizzero per le controparti centrali alle disposizioni determinanti vigenti dell’UE (Regolamento europeo sugli strumenti derivati OTC, le controparti centrali e i repertori di dati sulle negoziazioni, EMIR). Alla luce di questa analisi, la Commissione europea ha ora constatato l’equivalenza dei sistemi di vigilanza per l’ambito delle controparti centrali, rendendo dunque possibile un’autorizzazione degli operatori svizzeri sul mercato europeo. Attualmente questo provvedimento concerne una controparte centrale in Svizzera. L’autorizzazione definitiva da parte dell’ESMA è attesa entro breve termine.

 

L’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA accoglie con favore la decisione della Commissione europea. Gli organi europei di competenza giudicano infatti in modo positivo il quadro normativo in materia di vigilanza nonché la vigilanza sulle controparti centrali in Svizzera. Ciò rafforza la reputazione e la concorrenzialità della piazza finanziaria elvetica; in particolare, possono così essere evitate ridondanze nel diritto in materia di vigilanza. Dalla prospettiva della FINMA si tratta di un importante passo per garantire una vigilanza efficace, efficiente e coordinata a livello internazionale sulle controparti centrali, nonché sul mercato finanziario in generale.

 

Contatto
Vinzenz Mathys, portavoce, tel. +41 (0)31 327 19 77, vinzenz.mathys@finma.ch

Comunicato stampa

L’UE riconosce l’equivalenza della vigilanza svizzera sulle controparti centrali

Ultima modifica: 13.11.2015 Dimensioni: 0,24  MB
Aggiungere ai favoriti