News

24 febbraio 2012
Comunicato stampa

La FINMA propone un pacchetto di misure per rafforzare la tutela dei clienti

L'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA è del parere che occorra potenziare il diritto dei mercati finanziari dal punto di vista della tutela dei clienti. Al fine di ridurre lo squilibrio di forze tra operatori finanziari e clienti potenziando nel contempo il mercato, la FINMA propone in un documento di posizione una serie di misure comprendenti in primo luogo chiare regole di condotta per gli operatori finanziari e una migliore documentazione relativa ai prodotti. Ritiene inoltre necessario che vengano estese in modo mirato le competenze in materia di vigilanza. Le misure devono essere attuate a livello legislativo.
Per migliorare la tutela dei clienti, la FINMA propugna l'introduzione di un pacchetto di misure di ordine normativo in cui i diversi provvedimenti siano complementari tra loro. Come espresso nel proprio documento consultivo dell'ottobre 2010 sulla regolamentazione della produzione e della distribuzione di prodotti finanziari a clienti privati, la FINMA ha riscontrato che, nell'attuale quadro legislativo, i clienti non sono sufficientemente informati o adeguatamente messi in guardia da prodotti non appropriati ai loro profili. Nell'ambito dell'indagine conoscitiva pubblica condotta dalla FINMA su questo tema e sulle possibili misure da adottare, anche molti partecipanti si sono espressi a favore di adeguamenti normativi volti a rafforzare la tutela dei clienti.

Nuove regole di condotta per gli operatori finanziari

Il nucleo del pacchetto di misure è costituito da regole di condotta unitarie e intersettoriali che banche, assicurazioni e gestori dei portafogli devono rispettare nei rapporti con la clientela. In primo piano viene posto l'obbligo di illustrare ai clienti il contenuto del servizio e le caratteristiche dei prodotti finanziari e di avvertirli dei possibili rischi. In futuro i clienti dovranno disporre di informazioni chiare in merito a tutti i costi connessi alla prestazione di un servizio o all'acquisto di un prodotto.

Migliore documentazione per i clienti

La FINMA si pronuncia a favore del fatto che gli operatori finanziari mettano a disposizione dei clienti una documentazione completa e comprensibile dei prodotti. In particolare, gli offerenti di prodotti finanziari standardizzati, come azioni, obbligazioni e prodotti strutturati, devono obbligatoriamente allestire un prospetto che illustri i dati essenziali del prodotto e del produttore e spieghi in modo trasparente i rischi connessi all'acquisto del prodotto. Per favorire una migliore comprensione dei prodotti finanziari composti – come i prodotti strutturati o le assicurazioni sulla vita legate a fondi di investimento – e un'esauriente informazione dei clienti privati sui costi diretti e indiretti dei singoli prodotti, la FINMA richiede in via supplementare una descrizione sintetica del prodotto, di circa due o tre pagine, redatta sulla falsariga dei prospetti semplificati per i fondi in valori mobiliari.

Estensione mirata della vigilanza e obbligo di giustificare le conoscenze in materia

Affinché siano attuati nella prassi gli obblighi di condotta e di informazione proposti, la FINMA ritiene indispensabile che vengano estese le sue competenze in materia di vigilanza. In futuro i gestori dei portafogli potranno esercitare le loro ampie facoltà decisionali per quanto riguarda l’investimento dei patrimoni della clientela solo dietro apposita autorizzazione della FINMA. Inoltre, tutti i consulenti alla clientela dovranno dimostrare di essere al corrente delle regole di condotta in vigore e di possedere le necessarie conoscenze tecniche, superando un esame obbligatorio e frequentando periodicamente dei corsi di aggiornamento.

Attuazione sulla base di una nuova Legge sui servizi finanziari

Una rigida applicazione delle misure proposte esige la promulgazione di una Legge sui servizi finanziari valida a livello intersettoriale. Nelle attuali leggi sui mercati finanziari dovrebbero essere mantenute soltanto le prescrizioni di condotta concernenti particolarità di settori specifici.

Oltre a queste novità nell'ambito della vigilanza, la FINMA ritiene opportuno che vengano introdotte anche misure sul piano del diritto civile, finalizzate a migliorare l'applicazione legale dei diritti dei clienti privati nei confronti degli operatori finanziari.

Contatto

Tobias Lux, portavoce, tel. +41 31 327 91 71, tobias.lux@finma.ch
Documento di posizione FINMA Regole di distribuzione

Regolamentazione della produzione e della distribuzione di prodotti finanziari

Ultima modifica: 24.02.2012 Dimensioni: 0,43  MB
Aggiungere ai favoriti
Point de Presse: «Die Schweiz darf nicht zum Kundenschutz-Entwicklungsland werden»

Referat von Patrick Raaflaub, Direktor, Point de Presse, 24. Februar 2012

Ultima modifica: 24.02.2012 Dimensioni: 0,11  MB
Aggiungere ai favoriti
Point de Presse: «Die Schweiz darf nicht zum Kundenschutz-Entwicklungsland werden»

Referat von Patrick Raaflaub, Direktor, Point de Presse, 24. Februar 2012

Ultima modifica: 24.02.2012 Dimensioni: 0,11  MB
Aggiungere ai favoriti
Regulierung der Produktion und des Vertriebs von Finanzprodukten an Privatkunden

Bericht über die Anhörung vom 10. November 2010 bis 2. Mai 2011 zum „FINMA-Vertriebsbericht“ vom Oktober 2010 („Anhörungsbericht Vertriebsregeln“)

Ultima modifica: 24.02.2012 Dimensioni: 0,47  MB
  • Lingua/e:
  • DE
Aggiungere ai favoriti