News

Comunicato stampa
2021

Credit Suisse: la FINMA avvia un procedimento sul caso "Archegos" e conferma l’esistenza di un procedimento sul caso "Greensill"

In seguito alle ingenti perdite registrate da Credit Suisse in relazione a un hedge fund statunitense ("Archegos"), l’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA ha avviato un procedimento di enforcement nei confronti della banca. Inoltre, la FINMA informa in merito all’apertura, avvenuta nel marzo 2021, di un altro procedimento nei confronti del predetto istituto in relazione al caso "Greensill". In aggiunta alle corrispondenti misure adottate dalla banca, la FINMA ha altresì adottato vari provvedimenti d’urgenza volti alla riduzione dei rischi.

In relazione alle ingenti perdite registrate nella relazione d’affari con l’hedge fund statunitense "Archegos", la FINMA ha avviato un procedimento di enforcement a carico di Credit Suisse, nel quadro del quale essa esaminerà in particolare gli indizi di lacune nella gestione dei rischi. La FINMA nominerà un incaricato dell’inchiesta per accertare la fattispecie presso la banca. Inoltre, continuerà a intrattenere un intenso scambio con le autorità competenti in Gran Bretagna e negli Stati Uniti.

Procedimento in corso in relazione al caso "Greensill"

Già nel marzo 2021 la FINMA ha avviato un procedimento a carico di Credit Suisse in relazione al caso "Greensill” e al corrispondente fondo per il finanziamento della catena di approvvigionamento (supply chain finance funds). Al riguardo è già stato nominato un incaricato dell’inchiesta. Al centro del procedimento a carico della banca si collocano altresì questioni concernenti un’adeguata gestione dei rischi.


La FINMA informerà a tempo debito sulla conclusione dei procedimenti di enforcement. Nel corso dei procedimenti l’Autorità di vigilanza non si esprimerà ulteriormente in merito. Le esperienze maturate in passato consentono di affermare che procedimenti di questo tipo, in particolare nel caso di fattispecie complesse con risvolti internazionali, possono durare vari mesi.

Vari provvedimenti d’urgenza

In relazione ai casi summenzionati, nel corso delle ultime settimane la FINMA ha ordinato vari provvedimenti d’urgenza, i quali comprendono, fra l’altro, misure di natura organizzativa, misure volte a ridurre il rischio e supplementi di capitale, nonché riduzioni o la sospensione delle componenti variabili della remunerazione. Tali misure a carattere cautelativo e temporaneo s’iscrivono nell’ottica di integrare e di rafforzare i provvedimenti già adottati dalla banca.

Contatto

Tobias Lux, portavoce
Tel. +41 31 327 91 71
tobias.lux@finma.ch

e

Vinzenz Mathys, portavoce
Tel. +41 31 327 19 77
vinzenz.mathys@finma.ch


Comunicato stampa

Credit Suisse: la FINMA avvia un procedimento sul caso "Archegos" e conferma l’esistenza di un procedimento sul caso "Greensill"

Ultima modifica: 22.04.2021 Dimensioni: 0,36  MB
Aggiungere ai favoriti
Backgroundimage