News

Notizia

Decorrenza dal 1° settembre 2018 dei termini transitori per l’adempimento dell’obbligo di compensazione

Come preannunciato nel maggio 2018 (comunicato stampa) l’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA introduce l’obbligo di compensazione per determinati derivati su tassi d’interesse OTC e derivati su crediti OTC standardizzati. Il corrispondente allegato dell’Ordinanza FINMA sull’infrastruttura finanziaria entra in vigore con effetto dal 1° settembre 2018.
L’obbligo di compensazione è sancito dalla Legge sull’infrastruttura finanziaria. Sulla base di quanto ivi disposto, la FINMA è chiamata a fissare le date a partire dalle quali deve essere ottemperato l’obbligo di compensazione per le specifiche categorie di derivati. Ciò costituisce l’oggetto dell’Ordinanza FINMA sull'infrastruttura finanziaria che entra in vigore il 1° settembre 2018. In tal modo iniziano a decorrere i periodi di transizione di 6, 12 e 18 mesi conformemente all’Ordinanza sull’infrastruttura finanziaria emanata dal Consiglio federale.