News

16 novembre 2016
Comunicato stampa

La FINMA definisce gli obiettivi strategici per il periodo 2017-2020

L’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA ha definito gli obiettivi strategici per il periodo 2017-2020, i quali enunciano le priorità di intervento che essa fissa per adempiere il proprio mandato legale. I punti salienti sono la solida capitalizzazione degli istituti finanziari, una condotta d’affari all’insegna della correttezza, una vigilanza e una regolamentazione aperte all’innovazione e il contrasto dei rischi emergenti.

In sette obiettivi strategici, la FINMA definisce le priorità di intervento della propria attività per i prossimi quattro anni. Approvati in data odierna dal Consiglio federale, gli obiettivi enunciano in che modo l’Autorità di vigilanza adempirà il proprio mandato legale e affronterà nuove sfide. Si riallacciano al fruttuoso operato degli scorsi anni, tuttavia in ragione del contesto che è mutato vengono posti anche nuovi accenti. Di conseguenza, l’impostazione della FINMA quale ente, otto anni dopo la sua fondazione, non svolge più un ruolo di primo piano. Ora, ad assumere maggiore rilievo nell’operato della FINMA è in particolare la gestione delle opportunità e dei rischi in relazione al progresso tecnologico.

Protezione dei creditori, degli assicurati e del sistema

I nuovi obiettivi strategici sottolineano in particolare l’importanza della stabilità degli istituti finanziari. Pertanto, come elemento essenziale per una piazza finanziaria sicura, la FINMA intende continuare ad adoperarsi a favore di una solida capitalizzazione di banche e assicurazioni (obiettivo 1) e, nell’affrontare il cambiamento strutturale nel mercato finanziario, a tutelare i creditori e gli assicurati (obiettivo 4). Inoltre, la problematica too big to fail deve essere ulteriormente appianata mediante piani di emergenza efficienti e strategie di resolution credibili (obiettivo 3).

Promozione di una condotta d’affari all’insegna della correttezza

Fra gli obiettivi della FINMA assume una posizione di rilievo anche il contrasto di comportamenti scorretti, in particolare in casi di riciclaggio di denaro. La FINMA punta inoltre sia a una vigilanza il più lungimirante possibile sia a misure di enforcement con effetto preventivo (obiettivo 2).

Vigilanza e regolamentazione mirate e aperte all’innovazione

Il successo della piazza finanziaria svizzera in una prospettiva di lungo termine è correlato, fra l’altro, alla sua capacità di innovazione. Di conseguenza, nell’attività di regolamentazione e di vigilanza della FINMA occorre attribuire maggiore importanza all’apertura nei confronti dell’innovazione. La FINMA sostiene pertanto la rimozione di inutili barriere normative che ostacolano la concorrenza e la creazione di opportune condizioni quadro per i fornitori di servizi finanziari innovativi (obiettivo 5). Inoltre, nella propria regolamentazione dei mercati finanziari, la FINMA continuerà ad attenersi a una linea incentrata sui principi e a promuovere un’equivalenza avveduta con le disposizioni internazionali rilevanti (obiettivo 6).

Ulteriore guadagno in termini di efficienza nella vigilanza

La FINMA intende altresì aumentare ulteriormente l’efficienza sia nella propria attività di vigilanza sia nell’audit di vigilanza svolto dalle società di audit. La FINMA intende impiegare le risorse interne così liberate in maniera mirata per analizzare e contenere i nuovi rischi, per esempio nell’ambito della criminalità informatica (obiettivo 7).

Contatto

Vinzenz Mathys, portavoce, Tel. +41 (0)31 327 19 77, vinzenz.mathys@finma.ch

Comunicato stampa

La FINMA definisce gli obiettivi strategici per il periodo 2017-2020

Ultima modifica: 16.11.2016 Dimensioni: 0,19  MB
Aggiungere ai favoriti
Obiettivi strategici della FINMA 2017-2020

Ultima modifica: 16.11.2016 Dimensioni: 0,18  MB
Aggiungere ai favoriti