News

15 maggio 2015
2015
Comunicato stampa

Il Consiglio federale approva l'Ordinanza sul personale FINMA

Nella sua seduta odierna, il Consiglio federale ha approvato la revisione dell'Ordinanza sul personale dell'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA. Le componenti variabili previste nel sistema salariale di quest'ultima sono state abolite. I premi preventivati sono confluiti negli stipendi fissi in maniera neutrale a livello dei costi. La revisione comporta inoltre un miglioramento della base giuridica, nell'ottica di evitare conflitti di interesse qualora i collaboratori della FINMA passino al servizio dell'economia privata. 
La FINMA ha chiesto al Consiglio federale di rivedere alcuni punti dell'Ordinanza sul personale FINMA, ormai in vigore da più di cinque anni. In data odierna il Consiglio federale ha approvato gli adeguamenti, che riguardano innanzitutto il sistema salariale e i provvedimenti tesi ad evitare conflitti di interesse.
 
Dalle esperienze degli ultimi anni è emerso che il sistema salariale finora adottato presso la FINMA, che prevede componenti salariali variabili, poco si addice a un'autorità di vigilanza, motivo per cui queste ultime vengono abolite. I premi preventivati pari a circa il 4% della massa salariale verranno utilizzati quest'anno per aumentare i salari fissi. Il passaggio al nuovo sistema salariale non si traduce in un incremento dei costi. Ad essere aumentato è il plafond dello stipendio fisso.

Provvedimenti tesi ad evitare conflitti di interessi

La FINMA si avvale in parte di specialisti che provengono dal settore finanziario, e al tempo stesso i collaboratori della FINMA sono richiesti sul mercato del lavoro. Per evitare eventuali conflitti di interesse qualora un collaboratore della FINMA passi al servizio di un assoggettato a vigilanza, nell'ordinanza vengono fissati i nuovi termini di disdetta. Per determinate funzioni chiave è previsto un periodo di cooling-off di sei mesi al massimo sotto forma di sospensione durante il termine di disdetta. Inoltre, vengono introdotti periodi di attesa non pagati per i collaboratori responsabili della vigilanza su un determinato istituto finanziario di grandi dimensioni. Il periodo di attesa scatta qualora detti collaboratori decidessero di passare al servizio di un tale istituto finanziario. Il periodo di cooling-off e di attesa possono durare complessivamente 12 mesi. Ciò riguarda complessivamente circa una dozzina di collaboratori della FINMA. 

Contatto

Tobias Lux, portavoce, tel. +41 (0)31 327 91 71, tobias.lux@finma.ch
Comunicato stampa

Ultima modifica: 13.05.2015 Dimensioni: 0,27  MB
Aggiungere ai favoriti