News

23 dicembre 2010
Comunicato stampa

Il Senior Supervisors Group pubblica un rapporto sui sistemi di propensione al rischio e sulle infrastrutture IT

NEW YORK – I responsabili senior delle autorità di vigilanza di dieci paesi, indicati collettivamente come "Senior Supervisors Group" (SSG), hanno pubblicato oggi un rapporto che valuta le modalità con cui gli istituti finanziari hanno compiuto progressi sia nello sviluppo di strutture formali in materia di propensione al rischio, sia nella messa a punto di infrastrutture IT altamente sviluppate e di sistemi di aggregazione dei dati aziendali.

Tale relazione – Observations on Developments in Risk Appetite Frameworks and IT Infrastructures (Osservazioni circa gli sviluppi nei sistemi di propensione al rischio e nelle infrastrutture IT) – giunge alla conclusione secondo cui, nonostante le società abbiano compiuto progressi nello sviluppo delle strutture di propensione al rischio e abbiano attivato progetti pluriennali volti al miglioramento delle infrastrutture IT, è ancora necessario compiere un lavoro considerevole al fine di rafforzare queste pratiche. In particolare, l'aggregazione dei dati di rischio resta una sfida nonostante essa rappresenti un elemento centrale per la pianificazione strategica, il processo decisionale e la gestione del rischio.


Le osservazioni e le conclusioni illustrate nel rapporto riflettono i risultati delle iniziative intraprese da due gruppi di lavoro SSG. Il primo gruppo ha condotto una serie di interviste a membri dei consigli di amministrazione e del senior management di istituti finanziari globali al fine di sondare i progressi nell'ambito dei sistemi di propensione al rischio, mentre il gruppo di lavoro che si è concentrato sulle infrastrutture IT si è basato sulle osservazioni di un elevato numero di attività di vigilanza già poste in essere.

Il rapporto costituisce uno sforzo congiunto da parte di dodici agenzie di vigilanza: l'Office of the Superintendent of Financial Institutions (Canada), l'Autorité de contrôle prudentiel (Francia), il Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht (Germania), la Banca d'Italia, la Financial Services Agency (Giappone), la Nederlandsche Bank (Paesi Bassi), il Banco de España (Spagna), l'Autorità di vigilanza sui mercati finanziari FINMA (Svizzera), la Financial Services Authority (Regno Unito) e, per gli Stati Uniti, l'Office of the Comptroller of the Currency, la Securities and Exchange Commission e la Federal Reserve.

Queste iniziative sono state condotte al fine di supportare le priorità del Financial Stability Board, la cui missione consiste nell'individuare le vulnerabilità nel sistema finanziario e nel promuovere la stabilità finanziaria globale.

Contatto

Jack Gutt, Federal Reserve Bank of New York, (212) 720-6142, Jack.Gutt@ny.frb.org

Report Senior Supervisors Group

Observations on Developments in RiskAppetite Frameworks and IT Infrastructure

Ultima modifica: 23.12.2010 Dimensioni: 0,4  MB
  • Lingua/e:
  • EN
Aggiungere ai favoriti