Attività illecite

Oltre alla vigilanza sui titolari di un’autorizzazione, la FINMA ha il compito di procedere nei confronti di società o persone che esercitano senza la necessaria autorizzazione un’attività menzionata nelle leggi sui mercati finanziari.

Per l’esercizio di determinate attività, le leggi sui mercati finanziari prevedono l’obbligo di una preventiva autorizzazione della FINMA. Ad esempio, chi accetta prestiti da più di 20 persone o pubblicizza tale attività, in linea di principio necessita preventivamente di un’autorizzazione bancaria rilasciata dalla FINMA. Una volta ottenuta l’autorizzazione, l’operatore viene sottoposto alla vigilanza della FINMA, la cui portata varia in base alla forma di autorizzazione.

Operatori privi della necessaria autorizzazione

Purtroppo sul mercato finanziario anche imprese e privati offrono servizi finanziari soggetti all’obbligo di autorizzazione senza disporre di quest’ultima. Spesso si tratta di operatori poco seri. Si verifica quindi ripetutamente che alcuni di essi, senza la necessaria autorizzazione, spingano gli investitori a mettere loro a disposizione capitale di terzi – in particolare prestiti – a scopo di investimento, proponendo rendimenti estremamente allettanti. Ciò si traduce spesso in perdite sostanziali, se non addirittura nella perdita totale dei capitali investiti. In genere gli operatori in questione sono privi del know-how necessario e non dispongono dell’organizzazione e dell’infrastruttura previste per legge. Si tratta regolarmente di sistemi boule de neige o di inganno a sfondo criminale.

Come procede la FINMA

Ai fini dell’applicazione delle leggi sui mercati finanziari, la FINMA procede nei confronti di attività non autorizzate nel modo seguente: in base a determinate segnalazioni effettua all’occorrenza approfonditi accertamenti che, qualora il sospetto risulti fondato, possono portare ad avviare un procedimento di enforcement e ad adottare provvedimenti concreti.

Gli stessi investitori possono però ridurre autonomamente il rischio di diventare vittime degli operatori finanziari che operano in maniera illecita osservando le regole di condotta fondamentali.