Panoramica Recovery e Resolution

Nel 2018 l’attenzione della FINMA è stata puntata sull’affiancamento delle banche di rilevanza sistemica nell’elaborazione dei piani di gestione delle emergenze e di stabilizzazione.

La divisione Recovery e Resolution si è concentrata primariamente sul controllo e sull’affiancamento delle banche di rilevanza sistematica nell’elaborazione dei piani di gestione delle emergenze e di stabilizzazione. Inoltre, ha effettuato una prima valutazione dei piani di stabilizzazione delle infrastrutture del mercato finanziario di rilevanza sistemica. In aggiunta a queste attività, la FINMA ha monitorato e monitora tuttora un gran numero di procedure di liquidazione e di insolvenza.

Rafforzamento delle case madri delle grandi banche

Nel 2017 la FINMA, in conformità all’art. 4 cpv. 3 della Legge sulle banche, ha disposto che d’ora in poi, ai fini del calcolo delle esigenze in materia di capitale going concern, le partecipazioni detenute dalle case madri delle grandi banche saranno ponderate in funzione del rischio. La corrispondente modifica dell’Ordinanza sui fondi propri (OFoP) è entrata in vigore il 1º gennaio 2019.

Resolvability Assessment 2018 del FSB ed esame degli sconti

La FINMA ha condotto il Resolvability Assessment Process (RAP) annuale in conformità alle disposizioni del Financial Stability Board (FSB) e informato quest’ultimo sullo stato della capacità di liquidazione di entrambe le grandi banche a fine 2017, nonché sugli ostacoli ancora in essere in tale ambito. Tanto dall’ effettuato all’interno del Crisis Management College quanto dal confronto incrociato svolto dal FSB è emerso un risultato positivo dal punto di vista dei progressi compiuti. La FINMA ha verificato altresì la capacità di liquidazione dei due gruppi finanziari in base ai criteri sanciti dall’Ordinanza sulle banche (OBCR) in relazione alla concessione di sconti sui fondi supplementari in grado di assorbire le perdite (capitale gone concern). In particolare, la FINMA ha concesso un ulteriore sconto per l’implementazione di una struttura globale di società di servizi separata dall’attività bancaria. Alla fine del 2018 le due grandi banche hanno usufruito così nella misura del 40% del potenziale di sconto disponibile. Gli istituti attueranno ulteriori misure volte a migliorare la propria capacità di liquidazione nei prossimi anni. La FINMA valuterà nuovamente a cadenza annuale la concessione di ulteriori sconti.

Pianificazione di emergenza per le banche di rilevanza sistemica

Nel 2018 i piani di emergenza delle due grandi banche sono stati ulteriormente migliorati e resi operativi in diversi ambiti. Inoltre, in vista della scadenza fissata a fine 2019 per la stesura di un piano di emergenza attuabile, le due grandi banche dovranno compiere sforzi considerevoli, soprattutto per ridurre le dipendenze finanziarie all’interno del gruppo e colmare le carenze di liquidità in caso di crisi.

Per quanto riguarda le tre banche di rilevanza sistemica orientate al mercato interno, gli ostacoli continuano a essere costituiti dalla mancata armonizzazione dei piani di emergenza con le esigenze in materia di capitale gone concern in vigore dal 1º gennaio 2019 e le strategie di resolution che possono essere attuate su questa base. La FINMA ha dovuto prorogare per tutte e tre le banche il termine per la presentazione di un piano di emergenza attuabile.

Cooperazione internazionale in ambito recovery e resolution

Quale autorità nazionale preposta alla vigilanza sulle due banche di rilevanza sistemica attive a livello internazionale, la FINMA è tenuta, in caso di crisi, a coordinare l’intervento di risanamento o liquidazione transfrontaliero di questi istituti con le autorità di vigilanza estere del CMG. L’obiettivo principale è evitare ripercussioni negative per il sistema finanziario nazionale e globale e per le principali economie nazionali senza dover ricorrere all’aiuto dello Stato. La FINMA organizza ogni anno tre incontri (due college e un workshop) per creare, insieme alle autorità di vigilanza estere competenti, le premesse per il buon funzionamento della cooperazione internazionale in caso di crisi.

Le competenze della divisione Recovery e Resolution

L’attività della FINMA nell’ambito recovery e resolution riguarda l’intero ciclo di una crisi, dalla prevenzione all’intervento in casi di crisi acuta, fino alla liquidazione nelle circostanze in cui non sia possibile alcun intervento di risanamento.

 

Zuständigkeiten

(Dal Rapporto annuale 2018 / 2017)