Banche depositarie di investimenti collettivi di capitale

La direzione del fondo, la società di investimento a capitale variabile (SICAV) e la società di investimento a capitale fisso (SICAF) devono designare una banca depositaria per gli investimenti collettivi di capitale da loro gestiti. Per poter esercitare questa attività, la banca depositaria necessita dell’autorizzazione della FINMA.
Le banche depositarie assolvono una funzione importante per gli investimenti collettivi di capitale gestiti da direzioni dei fondi, SICAV e SICAF. Diversamente da quanto previsto per l’ufficio di deposito e l’ufficio di pagamento, l'avvio dell'attività di banca depositaria è subordinato all’obbligo di autorizzazione.

Condizioni per l'autorizzazione

La FINMA rilascia l'autorizzazione a una banca depositaria se questa soddisfa, fra l’altro, i seguenti requisiti (art. 72 LICol e artt. 45 e 102a OICol):
  • deve trattarsi di un istituto bancario ai sensi della Legge sulle banche;
  • deve disporre di un'organizzazione adeguata allo svolgimento dell'attività di banca depositaria di investimenti collettivi di capitale;
  • le persone incaricate della direzione dell'istituto e quelle responsabili delle attività di banca depositaria devono fornire la garanzia di un’attività irreprensibile, godere di buona reputazione e dimostrare di essere in possesso delle qualifiche professionali necessarie;
  • deve disporre di almeno tre posti di lavoro a tempo pieno con diritto di firma per lo svolgimento dell'attività di banca depositaria;
  • le persone responsabili della direzione del fondo e quelle della banca depositaria devono appartenere a due società tra loro indipendenti.

Compiti della banca depositaria

Rientra nei compiti della banca depositaria la custodia del patrimonio del fondo, l'emissione e il riscatto delle quote e la gestione del traffico dei pagamenti. La banca depositaria può trasferire la custodia del patrimonio del fondo a depositari terzi e collettivi in Svizzera o all'estero, sempreché ciò sia nell'interesse di una custodia adeguata. Il prospetto del fondo deve informare gli investitori in merito ai rischi connessi a tale trasferimento (art. 73 LICol).

La banca depositaria provvede inoltre a vigilare sul rispetto della legge e del regolamento del fondo da parte della direzione del fondo o della SICAV. Essa controlla se:
  • il calcolo del valore netto di inventario e quello del prezzo di emissione e di riscatto delle quote sono conformi alla legge e al regolamento del fondo;
  • le decisioni di investimento sono conformi alla legge e al regolamento del fondo;
  • il risultato è utilizzato conformemente al regolamento del fondo.

Mutamento delle circostanze

La banca depositaria comunica alla FINMA ogni avvicendamento tra le persone dirigenti incaricate di svolgere i compiti della banca depositaria. La comunicazione deve avvenire tempestivamente (art. 16 LICol in combinato disposto con l’art. 15 cpv. 2 OICol).

Termine dell'attività soggetta all’obbligo di autorizzazione 

Per interrompere l'attività soggetta all’obbligo di autorizzazione è necessario ottenere previamente l'autorizzazione della FINMA (art. 16 LICol). 

Informazioni e modelli

Per l’istanza di autorizzazione, di modifica dell'autorizzazione e di cambio della banca depositaria sono disponibili i seguenti documenti:
Dichiarazione (B2) riguardante le partecipazioni qualificate

Ultima modifica: 10.03.2015 Dimensioni: 0,98  MB
Aggiungere ai favoriti
Dichiarazione (B3) riguardante altri mandati

Ultima modifica: 10.03.2015 Dimensioni: 1,28  MB
Aggiungere ai favoriti