Resolution

Lo svolgimento di procedure di risoluzione (Resolution) nel settore finanziario è un’attività di competenza della FINMA. Quest’ultima può ordinare misure di protezione ed è responsabile dell’avvio e dello svolgimento di procedure di risanamento e fallimento nonché di liquidazioni ordinarie di istituti e persone sottoposti alla sua vigilanza o ad essa assoggettati.

In caso di crisi o ai fini della liquidazione di imprese la FINMA è autorizzata, nell’ambito della sua sfera di competenza, a intervenire e ad adottare i necessari provvedimenti di risoluzione nei confronti degli assoggettati alla vigilanza, delle società madri di un gruppo e delle società che svolgono funzioni importanti all'interno di un gruppo titolare di un'autorizzazione. A seconda degli ambiti di vigilanza, la competenza in materia di risoluzione della FINMA è disciplinata in maniera diversa. I provvedimenti di risoluzione includono la disposizione di misure di protezione, l’avvio e lo svolgimento di procedure di risanamento e di fallimento e le liquidazioni ordinarie.

Misure di protezione

Le misure di protezione sono provvedimenti cautelari che possono essere ordinate indipendentemente o in relazione a un risanamento o a un fallimento. L’obiettivo della disposizione di tali misure è scongiurare pericoli imminenti per i creditori, garantire la parità di trattamento tra questi ultimi (in particolare nell’ambito del regime dei privilegi applicabili) e consentire all’impresa a rischio di continuare a svolgere le proprie attività soggette all’obbligo di autorizzazione. Le misure di protezione possono essere disposte negli ambiti di vigilanza di banche, intermediari di valori mobiliari, centrali di emissione di obbligazioni fondiarie, infrastrutture del mercato finanziario e assicurazioni. Nel caso delle banche e delle infrastrutture del mercato finanziario, le misure di protezione vengono ordinate in presenza di un rischio imminente di indebitamento eccessivo, di seri problemi di liquidità o di un costante inadempimento delle disposizioni sui fondi propri. Per le imprese di assicurazione i provvedimenti conservativi vengono disposti principalmente nel caso in cui gli interessi degli assicurati siano pregiudicati.

Risanamento

A differenza del fallimento, l’obiettivo di una procedura di risanamento è far sì che un istituto finanziario in difficoltà sia in grado di continuare (integralmente o parzialmente) la propria attività soggetta all’obbligo di autorizzazione. Una procedura di risanamento può essere ordinata per le banche, i commercianti di valori mobiliari, le centrali di emissione di obbligazioni fondiarie e le infrastrutture del mercato finanziario. La FINMA dispone inoltre di determinate competenze in materia di risanamento anche per le assicurazioni. Una procedura di risanamento è invece esclusa principalmente quando un’autorizzazione è già stata ritirata oppure quando, in presenza di un’attività non autorizzata, non è possibile concedere l’autorizzazione a posteriori.

Procedura di fallimento

Qualora non vi siano possibilità di risanamento o qualora il tentativo operato in tal senso sia fallito, la FINMA revoca l’autorizzazione all’istituto assoggettato a vigilanza e ne dispone la relativa liquidazione per fallimento. Tale iter può riguardare sostanzialmente tutti gli ambiti di vigilanza della FINMA, ad eccezione degli intermediari finanziari che sono assoggettati direttamente alla FINMA per scopi di LRD. I depositanti, i contraenti dell’assicurazione nonché gli investitori in investimenti collettivi di capitale e gli investitori in obbligazioni fondiarie svizzere beneficiano di particolari misure di protezione:

Società madri e società di un gruppo o conglomerato finanziario che svolgono funzioni importanti

Per quanto riguarda banche, infrastrutture del mercato finanziario e assicurazioni, la FINMA è responsabile anche dei provvedimenti di risoluzione adottati per le società madri e per le società di un gruppo o conglomerato finanziario che svolgono funzioni importanti ("società del gruppo importanti"). La disposizione di misure di protezione e lo svolgimento di procedure di risanamento e fallimento presso società madri e società del gruppo importanti di banche e infrastrutture del mercato finanziario si fondano sostanzialmente sulle disposizioni in materia di insolvenza previste per le banche e le infrastrutture del mercato finanziario. Per le società importanti di gruppi e conglomerati assicurativi assoggettati a vigilanza si applicano invece le disposizioni in materia di fallimento delle assicurazioni.

Nomina di terzi

Durante le procedure di liquidazione, risanamento e fallimento la FINMA può nominare un mandatario o un liquidatore. In caso di fallimento di titolari dell’autorizzazione, società del gruppo importanti e società madri sottoposte a vigilanza, la FINMA funge inoltre da istanza con potere decisionale al posto dei tribunali cantonali fallimentari e delle stanze cantonali dei concordati.

Informazioni per i creditori

A titolo informativo per i creditori, la FINMA pubblica regolarmente delle comunicazioni concernenti le liquidazioni ordinarie da essa avviate e sorvegliate, nonché le procedure di risanamento e fallimento e pubblica i nomi delle società di un gruppo o conglomerato finanziario che svolgono funzioni importanti:

Elenco società del gruppo importanti - banche

Ultima modifica: 28.12.2017 Dimensioni: 0,08  MB
Aggiungere ai favoriti