Liquidazione, risanamento e fallimento

La FINMA può condurre procedure di risanamento e fallimento e disporre liquidazioni ordinarie presso istituti e persone che nell’ambito di competenza della FINMA svolgono un’attività soggetta all’obbligo di autorizzazione.

La FINMA è competente dell’avvio e dello svolgimento di procedure di risanamento e di fallimento e delle liquidazioni ai sensi del Codice delle obbligazioni se riguardano persone fisiche e giuridiche che esercitano un’attività soggetta all’obbligo di autorizzazione in conformità alle leggi sui mercati finanziari. Si tratta di un iter indipendente orientato alle esigenze specifiche del settore finanziario (banche, assicurazioni, intermediari finanziari che operano in maniera illecita, ecc.).

Nomina di terzi

Durante queste procedure la FINMA può nominare un liquidatore, un incaricato del risanamento o un liquidatore del fallimento. In caso di fallimento funge da istanza con potere decisionale al posto dei tribunali cantonali fallimentari e dell’istanza cantonale dei concordati. Inoltre, in altri ambiti svolge il compito di amministratore dell’insolvenza al posto degli uffici di fallimento e dei commissari cantonali.

Scopo di una procedura di risanamento

A differenza del fallimento, l’obiettivo di un risanamento è far sì che un istituto finanziario in difficoltà sia in grado di continuare la propria attività soggetta all’obbligo di autorizzazione o di garantire la prosecuzione di determinati servizi. Una procedura di risanamento è invece esclusa quando un’autorizzazione è già stata ritirata oppure quando, in presenza di un’attività non autorizzata, non è possibile concedere l’autorizzazione nemmeno a posteriori.

Misure di protezione in caso di fallimento

In caso di fallimento di una banca o di un commerciante di valori mobiliari, i depositanti beneficiano di particolari misure di protezione: tutela dei titolari di depositi detenuti presso banche e commercianti di valori mobiliari

Nel caso delle assicurazioni e degli investimenti collettivi di capitale, la FINMA è competente anche dell’avvio e dello svolgimento di una procedura fallimentare solo se la società in questione non può essere risanata. La procedura fallimentare si basa fondamentalmente sui principi sanciti dal diritto in materia di fallimento bancario. I contraenti dell’assicurazione e gli investitori beneficiano di particolari misure di protezione:

Informazioni per i creditori

A titolo informativo per i creditori, la FINMA pubblica regolarmente delle comunicazioni concernenti le liquidazioni ordinarie da essa avviate e sorvegliate, nonché le procedure di risanamento e fallimento.