Chi è la FINMA > Attività > Assicurazioni > Assicurazioni danni stampare

Vigilanza assicurazioni danni

Assicurazione contro i danni

L'assicurazione contro i danni copre i rischi collegati alle persone (infortunio, malattia), alle cose (veicoli, beni mobili, immobili, merci, ecc.) o al patrimonio (responsabilità civile, perdite finanziarie, protezione giuridica, prestazioni di assistenza per turisti, ecc.).

Privati e aziende hanno l'esigenza di assicurare i loro beni, i loro valori patrimoniali e le loro entrate contro perdite o danni, versando un premio calcolabile in anticipo. L'assicurazione contro i danni offre protezione e sicurezza in numerosi ambiti della vita e pertanto conferisce un importante contributo all'economia.

Vigilanza assicurazioni danni

Complessivamente circa 225 imprese di assicurazione sono assoggettate alla vigilanza della FINMA. Di queste, circa 78 società e 46 succursali svizzere di compagnie di assicurazione estere operano nei rami assicurativi B1-B18 dell'assicurazione contro i danni (cfr. Allegato 1 dell'Ordinanza sulla sorveglianza, OS).

Nell'ambito dell'assicurazione contro gli infortuni e dell'assicurazione malattia la FINMA si occupa della sorveglianza delle compagnie di assicurazione private; la vigilanza sugli assicuratori malattia nell'assicurazione di base obbligatoria e sull'Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni (SUVA) viene svolta principalmente dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Importanti questioni relative alla tutela dei consumatori sono difese dall'ombudsman dell'assicurazione privata e della SUVA, dall'ombudsman per l'assicurazione malattia nonché dall'Ufficio nazionale di assicurazione e dal Fondo nazionale di garanzia per quanto concerne l'assicurazione obbligatoria di responsabilità civile per veicoli a motore. Per quanto riguarda l'assicurazione incendi ed elementi naturali per gli immobili, nei sette cantoni AI, GE, OW, SZ, TI, UR e VS gli assicuratori privati sono assoggettati alla vigilanza della FINMA, mentre nei rimanenti 19 cantoni, gli assicuratori immobili cantonali operano con status di monopolio e sono soggetti a vigilanza cantonale.

La sorveglianza della FINMA a cui sono sottoposti gli assicuratori ha per obiettivo principale la protezione degli assicurati da abusi e rischi di insolvenza delle imprese di assicurazione.

La FINMA tutela i diritti degli assicurati mediante un controllo costante del patrimonio vincolato nonché delle riserve tecniche degli assoggettati alla vigilanza e fa sì che questi dispongano di sufficienti mezzi propri liberi e non gravati (solvibilità I). La vigilanza viene completata con strumenti quantitativi e qualitativi: il Test svizzero di solvibilità (Swiss Solvency Test, SST), con cui si calcola il fabbisogno di capitale delle compagnie di assicurazione in rapporto al profilo di rischio, e il "Swiss Quality Assessment" (SQA), che contestualizza temi quali corporate governance, gestione del rischio o sistema interno di controllo (SIC) nell'ambito della vigilanza.

Nel caso dei nuovi assicuratori, la FINMA concede l'autorizzazione per l'esercizio dell'attività assicurativa nel ramo richiesto a coloro i quali soddisfano i criteri previsti dalla legge.

Le tariffe e le condizioni generali dell'assicurazione contro i danni non devono essere preventivamente approvate dalla FINMA, ad eccezione dell'assicurazione elementi naturali, che applica una tariffa unitaria, e dell'assicurazione malattia. Nonostante l'assenza di un obbligo di approvazione preventivo, la FINMA è autorizzata a effettuare controlli successivi al fine di garantire che le tariffe non penalizzino gli assicurati, che la solvibilità dell'istituto assicurativo non sia messa in pericolo e che le condizioni generali di assicurazione siano conformi alla legge.