Chi è la FINMA > Attività > Assicurazioni > Gestione qualitativa del rischio stampare

Gestione qualitativa del rischio

La sezione "gestione qualitativa del rischio" si concentra, nella valutazione delle imprese di assicurazione, sugli aspetti non quantitativi (non-financial performance). Inoltre, nella gestione qualitativa del rischio vengono valutati gli investimenti di capitale delle imprese di assicurazione.

Uno dei punti centrali della gestione qualitativa del rischio è costituito dalle tematiche corporate governance, gestione del rischio e controlli interni. Questi tre aspetti vengono sorvegliati in particolare nel quadro del Swiss Qualitative Assessment (SQA), che viene condotto regolarmente dal 2008. In questo contesto le imprese di assicurazione vengono consultate in maniera sistematica. Questo intensifica il dialogo in materia di rischio con le società. Le conoscenze così ottenute confluiscono nel processo di vigilanza. La FINMA comunica alla società di assicurazione la sua valutazione concernente l'impresa interessata e allestisce panoramiche di mercato anonime e aggregate sulle tematiche coperte dal SQA. Le pubblicazioni sul SQA sono accessibili a tutte le cerchie interessate sotto forma di Comunicazioni FINMA. Esse riportano la valutazione della FINMA sullo stato dei lavori di implementazione nelle imprese svizzere di assicurazione in materia di corporate governance a livello di consiglio di amministrazione e direzione, organizzazione della gestione del rischio, sistema interno di controllo, revisione interna, funzione dell'attuario e compliance.

La gestione qualitativa del rischio si occupa anche in generale delle questioni legate ai sistemi di gestione dei rischi ai sensi del pilastro II di Solvency II e agli obblighi di rendiconto delle imprese, comprese le loro pubblicazioni (pilastro III). Fra queste rientrano in particolare l'Own Risk and Solvency Assessment (ORSA), il rendiconto in materia di liquidità così come questioni concernenti la pubblicazione dei dati.

Gli investimenti di capitale delle imprese di assicurazione diretta che servono a garantire i diritti dei contraenti dell'assicurazione sottostanno, in quanto patrimonio vincolato, a speciali prescrizioni in materia d'investimento. Sia le società di audit che la FINMA controllano che tali prescrizioni siano rispettate. Anche nel patrimonio libero i fondi dell'impresa di assicurazione devono essere investiti in modo tale da non compromettere la solvibilità dell'impresa. A tale scopo la FINMA effettua regolarmente, presso determinate imprese di assicurazione, controlli in loco sulle singole classi di investimento. Inoltre, l'Autorità di vigilanza allestisce periodicamente panoramiche di mercato sugli investimenti di capitale degli assicuratori, che vengono in parte pubblicate (in tedesco e francese) nel quadro del Rapporto sul mercato dell'assicurazione.