Chi è la FINMA > Affari internazionali > Convenzioni internazionali > Accordi bilaterali stampare

Accordi bilaterali

Accordi bilaterali con le autorità di vigilanza estere

Con la progressiva internazionalizzazione delle attività finanziarie crescono anche le esigenze di collaborazione e di scambio di informazioni tra le autorità di vigilanza. Per agevolare la cooperazione, la FINMA stipula accordi con le autorità di vigilanza estere. Nell'ambito di applicazione dei MMoU cui la FINMA ha aderito, la conclusione di accordi bilaterali non è prioritaria.

Gli accordi si concentrano sulle autorità di vigilanza di Paesi con i quali esiste un intenso scambio di informazioni in virtù dell'elevato numero di succursali transfrontaliere di istituti soggetti a sorveglianza. Nell'ambito della normativa vigente (art. 42 e 43 LFINMA, art. 23septies LBCR, art. 38 e 38a LBVM, art. 143 LICol) tali MMoU definiscono le modalità della collaborazione e lo svolgimento della procedura.

La FINMA dispone tuttavia delle competenze assegnatele dalla legge per collaborare con un'autorità di vigilanza estera anche senza aver siglato un accordo specifico con la medesima. Se la collaborazione include lo scambio di dati confidenziali, in linea di principio la FINMA ha bisogno di una dichiarazione ad hoc dell'autorità di vigilanza richiedente le informazioni in cui si afferma che i dati possono essere utilizzati esclusivamente per la vigilanza diretta degli istituti assoggettati, che l'autorità di vigilanza è vincolata dal segreto d'ufficio o professionale e che le informazioni non possono essere divulgate senza l'approvazione preliminare della FINMA o inoltrate ad altre autorità od organi, comprese altre autorità di vigilanza o penali.

Assicurazioni  

Memorandum of Understanding con tutti gli Stati membri dell'UE e dell'EIOPA

Un'efficace collaborazione con le autorità estere nel campo della vigilanza di gruppi assicurativi e conglomerati finanziari è molto importante. Accade di rado che i gruppi e i conglomerati finanziari siano attivi in un solo Paese, ragion per cui le autorità di vigilanza competenti degli Stati interessati hanno estremamente bisogno di coordinare i loro interventi. Per agevolare lo scambio generale di informazioni nel settore assicurativo, la Svizzera ha siglato il MoU con tutti i Paesi dell'UE e dell'EIOPA.

Lista reciprocità art. 79e LCStr

Lista dei Paesi che accordano la reciprocità secondo l’art. 79e della Legge federale del 19 dicembre 1958 sulla circolazione stradale (LCStr; RS 741.01).

Finora, solo il Principato del Liechtenstein ha accordato la reciprocità.

Legislazione
Art. 79e LCStr
  1. Gli articoli 79a–79d sono applicabili a un altro Paese soltanto se esso accorda alla Svizzera la reciprocità.
  2. La FINMA pubblica una lista dei Paesi che accordano la reciprocità.

Mercati – Investimenti collettivi di capitale

Affinché le condizioni di approvazione per la distribuzione di investimenti collettivi di capitale esteri a investitori non qualificati secondo la revisionata LICol continuino ad essere rispettate rispettivamente che la FINMA possa continuare ad approvarli, fino al 1° marzo 2014 essa deve aver stipulato un accordo di cooperazione con le autorità di vigilanza estere rilevanti (art. 120 cpv. 2 lett. e LICol). Lo scopo di tali accordi è disciplinare lo scambio di informazioni e la cooperazione fra le autorità di vigilanza in relazione alla distribuzione di investimenti collettivi di capitale a investitori non qualificati. In questa maniera si punta a consolidare la protezione degli investitori a livello transfrontaliero, senza inficiare le attuali condizioni di autorizzazione e approvazione alla distribuzione. Per la distribuzione a investitori qualificati non è invece necessaria la stipula di accordi di cooperazione.

Attualmente la FINMA ha stipulato degli accordi di collaborazione con le seguenti autorità di vigilanza estere:

Denmark FSA Finanstilsynet
Deutschland BaFin Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht
Belgien FSMA Financial Services and Markets Authority
Estland EFSA Finantsinspektsioon
Frankreich AMF Autorité des marchés financiers
Guernsey GFSC Guernsey Financial Services Commission
Irland Central Bank Central Bank of Ireland
Jersey JFSC Jersey Financial Services Commission
Liechtenstein FMA Finanzmarktaufsicht Liechtenstein
Luxemburg CSSF Commission de Surveillance du Secteur Financier
Malta MFSA Malta Financial Services Authority
Niederlande AFM Netherlands Authority for the Financial Markets
Norwegen FSA Finanstilsynet
Österreich FMA Österreichische Finanzmarktaufsicht
Schweden FI Finansinspektionen
United Kingdom FCA Financial Conduct Authority

L'esame per l'approvabilità di un investimento collettivo di capitale estero continua ad essere effettuato caso per caso.